Saldi Puglia 2020: Date inizio e fine

In Puglia l’inizio degli sconti è fissato per la giornata di domenica 5 gennaio. Dunque, considerando che il giorno seguente è la festività della befana, si parte subito con 2 giorni di shopping festivi, per la gioia di chi attende questo momento. Parliamo di giorni ideali per fare shopping, dal momento che la maggioranza delle persone sarà in ferie e dunque più propensa ad andare per negozi.

Le promozioni in Puglia andranno poi avanti per tutto il mese di gennaio e a febbraio, infatti la chiusura è stabilita in venerdì 28 febbraio. Dunque in totale saranno oltre 50 i giorni disponibili per i pugliesi e per coloro che visitano questa terra, per acquistare i prodotti in saldo.

SALDI PUGLIA 2020: CITTÀ, MARCHI E PERCENTUALI SCONTO

Anche il capoluogo di regione, ovvero Bari, così come le altre città delle Puglia, tipo Lecce, Brindisi, Gallipoli, Foggia e Taranto, si riempiranno di cartelli che pubblicizzano sconti di ogni tipo.

Sicuramente ci sarà grande una concentrazione di ribassi sui capi di abbigliamento e moda. Non mancheranno, infatti, sconti su noti marchi come Zara, H&M, Mango e tanti altri. Ma non farete fatica a trovare sconti anche su elettronica, prodotti per la casa e quant’altro.

Per quanto riguarda le percentuali di sconto, che i negozianti applicheranno durante i saldi invernali, ci saranno delle oscillazioni. Infatti, è molto probabile che si partirà con ribassi più contenuti, nell’ordine del 20, 30 o 40%, per poi salire verso la fine del periodo a percentuali che superano il 50%.

SALDI INVERNALI 2020: CONSIGLI UTILI

Vediamo ora in breve alcuni consigli da mettere in pratica per ottimizzare gli acquisti.

Per prima cosa fare attenzione ai già citati movimenti di prezzi, ma al tempo stesso valutare la convenienza di attendere o meno per acquistare un prodotto di vostro interesse. Questo perché a lungo andare potreste correre il rischio di non trovarlo più a disposizione.

Poi è importante non lasciarsi prendere troppo la mano e acquistare troppi prodotti, così come verificare la qualità degli stessi. Infatti, se ad esempio un capo viene proposto con il 70% di sconto fin da subito, è legittimo pensare che si tratti di una mossa del negoziante per liberarsi di un prodotto di bassa qualità.

È importante anche che il negoziante consenta di effettuare il reso, se questa possibilità viene negata allora potrebbe esserci qualcosa che non va. Infine, vi consigliamo di segnarvi il prezzo del prodotto che vi interessa prima dell’inizio dei saldi, in modo da verificare che la percentuale di sconto applicata sia reale.

TOP