Niente fiera dei morti

La tradizionale fiera dei morti, che si svolge a Catania con grande affluenza di pubblico, quest'anno non si è potuta tenere, a causa delle restrizioni sanitarie imposte dall'emergenza coronavirus.

La decisione dell’amministrazione comunale è stata di uniformarsi ai contenuti del nuovo Dpcm.

Il Comune ha disposto nei giorni scorsi la revoca del provvedimento di affidamento dei servizi fieristici, poiché il decreto governativo vieta espressamente lo svolgimento di sagre e fiere di comunità.

La Fiera dei Morti era stata programmata nell’ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena e avrebbe dovuto concludersi oggi 2 novembre.

"Sarebbe stata per molti Operatori sulle Aree Pubbliche Siciliani, una boccata d'ossigeno importante, spiega il Coordinatore Nazionale della FENAILP Ambulanti Sebastiano Coco.

Avevamo evidenziato al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte in una lettera inviata prima dell'emanazione del Dpcm dello scorso 25 Ottobre, gli Ambulanti, i Fieranti nonostante i numerosi appelli e le nostre ripetute lettere, né nel Decreto Cura Italia e né nel Decreto Liquidità né negli altri Decreti si trova una iniziativa mirata e specifica per sostenere un sistema di 186.000 piccole imprese che fino a pochi mesi fa sviluppava il 2% del PIL, assorbiva i consumi di circa 26 milioni di persone, dava lavoro a circa 1 milione di addetti diretti ed indiretti, e rappresentava un unicum nel commercio al dettaglio con i numerosi mercati e fiere che si svolgevano ogni giorno nelle grandi Città e nei piccoli Comuni d’Italia."

 

TOP