La Regione Veneto posticipa il via dei saldi al 30 gennaio 2021

Consentite le vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti alle vendite di fine stagione

La giunta regionale del Veneto ha deliberato di posticipare l’avvio dei saldi al 30 gennaio 2021, consentendo al tempo stesso, in via straordinaria e in deroga alla normativa regionale, lo svolgimento delle vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti alle vendite di fine stagione.

Il provvedimento accoglie le richieste delle Associazioni del Commercio Venete, motivate dalla particolare situazione economica che il comparto sta vivendo.

“Come già per i saldi estivi – commenta l’assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato che ha proposto la delibera – abbiamo accolto la richiesta della maggior parte delle associazioni di categoria di posticipare i saldi. Si tratta di sostenere concretamente la ripresa del commercio al dettaglio che in tempi di pandemia sta vedendo prevalere il commercio online. Con l’avvio dei saldi un mese dopo rispetto alla consueta data di inizio gennaio, offriamo contemporaneamente la possibilità di effettuare vendite promozionali a partire da inizio gennaio”.

la decisione della Regione di posticipare i saldi al 30 gennaio prossimo, lasciando agli imprenditori la possibilità di effettuare in precedenza le vendite promozionali. Questo stesso modello era stato adottato la scorsa estate con buoni risultati perché, seppure in una situazione economica difficile, aveva fatto emergere qualche segnale incoraggiante di ripresa dei consumi.

È la strada giusta da percorrere”.

TOP