IL FISCO COMUNICA CHE LA DICHIARAZIONE DEL 730 DEVE ARRIVARE ENTRO IL 30 SETTEMBRE

La vita frenetica di tutti i giorni tra lavoro e famiglia talvolta può giocare brutti scherzi, come far dimenticare scadenze importanti. Tra le scadenze importanti del mese di settembre rientra sicuramente l’invio online del 730. Ovvero il modello per la dichiarazione dei redditi per lavoratori dipendenti e pensionati mediante il quale si può ottenere il rimborso delle imposte a credito. Con il 730 si possono detrarre innumerevoli spese per la famiglia, da quelle sanitarie a quelle farmaceutiche. Nel modello 730 il contribuente non deve eseguire calcoli ma ottiene il rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga o nella rata di pensione. Mentre qualora dovesse versare somme, queste vengono trattenute automaticamente dalla retribuzione o dalla pensione.

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione in un’area dedicata del suo portale web il 730 già precompilato, cui si accede muniti di SPID, CIE o CNS. In particolare in questo modello il Fisco indica i dati di spese sostenute dal contribuente già in possesso in base alle informazioni trasmesse dai terzi. Come ad esempio le spese sanitarie trasmesse da medici e farmacie.

IL FISCO COMUNICA CHE QUESTA DICHIARAZIONE DEVE ARRIVARE ENTRO IL 30 SETTEMBRE

L’Agenzia delle Entrate sollecita chi non lo avesse ancora fatto ad inviare il modello entro la scadenza del 30 settembre. Quest’anno peraltro, come si legge nel comunicato, è ancora più semplice inviare la precompilata telematicamente ed in completa autonomia. Infatti i modelli sono ancora più completi essendo già caricati dall’Agenzia delle Entrate circa 1,2 miliardi di dati. I contribuenti infatti vi troveranno i dati su redditi, ritenute, versamenti e numerose spese detraibili e deducibili. Mancano ormai meno di 10 giorni per consultare la dichiarazione predisposta dal Fisco, accettarla così com’è o modificarla premendo il tasto invio. Coloro che invece hanno già visualizzato ed integrato il modello lo troveranno salvato e pronto per il click nella propria area riservata.

ECCO COSA DOVRÀ FARE IL CONTRIBUENTE

Il contribuente pertanto se sceglie il modello 730 ha ancora qualche giorno a disposizione. Infatti il Fisco comunica che questa dichiarazione deve inoltrarsi telematicamente entro il 30 settembre. In particolare potrà:

  • accettare la dichiarazione senza fare modifiche;
  • integrare la dichiarazione per inserire altre spese deducibili o detraibili non presenti;
  • rettificare i dati non corretti;
  • inviare la dichiarazione direttamente all’Agenzia delle Entrate.

Per accedere occorre essere in possesso di SPID, CIE, CNS, credenziali rilasciate dall’Agenzia delle Entrate per i soggetti titolati ad averle. Nonché di credenziali dispositive rilasciate dall’INPS per i residenti all’estero con un documento di riconoscimento italiano. Inoltre da quest’anno può delegarsi un familiare o un’altra persona di fiducia per la gestione della propria dichiarazione compilando un apposito modello scaricabile dal sito dell’Agenzia.

 

TOP