ASSOLTO IL DATORE DI LAVORO SE IL RISCHIO È PREVISTO NEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE

È assolto il datore di lavoro se il rischio dal quale è conseguita la morte 

del dipendente operatore ecologico è presente nel documento di 

valutazione del rischio.

È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 32507, secondo la quale il comportamento imprevedibile del lavoratore, che tra una fermata e l'altra del percorso di raccolta rifiuti usa in maniera impropria

il veicolo di spostamento, non è controllabile dai soggetti incaricati di applicare le misure di prevenzione avverso gli infortuni sul lavoro.

 

TOP