Superbonus: Attenzione alle email truffa che sembrano provenire dell’Agenzia delle Entrate

Falsi ecobonus e superbonus. attribuiti agli Italiani dall’agenzia delle entrate: campagna di phishing a danno dei cittadini.

Il fisco richiama l’attenzione su una nuova campagna di phishing a danno dei cittadini, che sfrutta in modo fraudolento il logo dell’Agenzia delle Entrate.

In questo periodo pandemico di sospensioni, rinvii, decreti ristori ter e quater (quest’ultimo in arrivo), gli Italiani sono molto attenti agli aiuti che il Governo mette loro a disposizione.

E’ per tale motivo e su questa falsariga di ricerca informativa dei cittadini che l’email che circola in questi giorni fa leva sul loro bisogno di informazioni, invitandoli ad aprire allegati che installano virus e compromettono la privacy.

Si legge dal comunicato che la mail in questione proviene dagli organi dell’Agenzia delle Entrate ed è firmata dall’“Ufficio Comunicazioni della Direzione nazionale Agenzia delle Entrate”, nonché invita a prendere immediatamente visione di un documento allegato contenente disposizioni operative riguardanti le misure sull’efficientamento energetico degli edifici.

Si tratta di una falsa notizia non proveniente dall’agenzia delle entrate che deve essere subito cestinata senza aprirne gli allegati.

Nessuna comunicazione giunge infatti a mezzo di posta elettronica ordinaria, bensì tutte le comunicazioni che il fisco destina ai singoli cittadini, oltre che essere recapitate a mezzo posta raccomandata o in altri casi mediante PEC, sono anche consultabili nel Cassetto fiscale, accessibile tramite l’area riservata sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it .

Per mettere ulteriormente in guardia i contribuenti l’agenzia ha istituito una nuova sezione tematica situata nell’area “L’agenzia comunica” chiamata “Focus sul phishing” in cui si possono trovare le ultime segnalazioni circa i nuovi casi che coinvolgono il nome dell’Agenzia, approfondimenti e notizie, tutto quanto per aiutare il cittadino a riconoscere le false comunicazioni.

TOP