Stati Generali, Conte: il piano RecoveryItalia a settembre

"Non possiamo escludere altri interventi per fronteggiare la crisi", ha detto il premier aprendo la terza giornata di lavori a villa Pamphilj.

"Sta per arrivare questo Recovery Fund. Quindi siamo chiamati ad elaborare, nell’ambito di questo piano di rilancio, un più specifico Recovery plan italiano. Ovviamente nell’ambito di questo, dove c’è tutta l’azione di governo di rilancio. All’interno di questo andremo ad individuare e presenteremo a settembre un piano specifico di Recovery italiano". Così il premier Giuseppe Conte, aprendo la terza giornata degli Stati generali dell'Economia con le confederazioni, il mondo del commercio e dell'artigianato.

"Tenete conto che ovviamente dovremo selezionare alcuni investimenti specifici che entreranno in questo progetto finanziato dall’Europa. Anche lì c’è la possibilità per evitare aggravi per esempio dei commercianti per quanto riguarda i pagamenti digitali. Cioè abbiamo la possibilità di chiedere investimenti per la strumentazione - sottolinea Conte che ha rimarcato a più riprese, nel corso del suo intervento, la necessità di agevolare il cashless senza tuttavia inserire delle penali per chi non voglia - Cioè possiamo chiedere investimenti per favorire una transizione dolce e gentile verso questo piano di pagamenti digitali. Non vogliamo quindi penalizzare nessuno. Piuttosto incentivi quindi ai pagamenti digitali che penalizzazioni nel caso in cui non ci si adegui ai pagamenti digitali. E’ questa la filosofia del governo. In questo ci piacerebbe, con tutte le difficoltà che dobbiamo scontare, che voi foste pienamente partecipi di questo patto".

TOP