SIAE - Direttiva Copyright: Ok della Commissione Politiche Ue del Senato

La Commissione Politiche Ue del Senato ha approvato la legge di delegazione europea contenente il recepimento della Direttiva UE 2019/790 sul diritto d'autore nel mercato unico digitale, un passaggio essenziale nell'iter di trasposizione della normativa comunitaria all'interno dell'ordinamento nazionale.

“Sono soddisfatto che la Commissione Politiche UE del Senato abbia concluso i suoi lavori sul disegno di legge 2019 di recepimento delle Direttive europee, iniziato a marzo scorso in piena pandemia, sulla base del testo approvato dal Governo a fine gennaio 2020 – ha dichiarato il Presidente SIAE Giulio Rapetti Mogol - Il mantenimento della disposizione nei termini iniziali è un fatto importante, per il quale ha avuto sicuramente un ruolo fondamentale l’attenzione e la dedizione al tema del Relatore, Senatore Pittella, al quale va il mio ringraziamento. Il recepimento della Direttiva Copyright è una questione di civiltà e giustizia nei confronti dei tanti autori che ho l’onore di rappresentare”.

In particolare, l’articolo 9 del disegno di legge contiene in una specifica norma i princìpi in base ai quali deve essere introdotta la Direttiva Copyright nell’ordinamento italiano. Nei cinque mesi e mezzo di lavoro della Commissione sono stati presentati moltissimi emendamenti a questa disposizione, ma nel tempo sono stati tutti ritirati, respinti o trasformati in ordini del giorno.

L’auspicio è che l’Assemblea del Senato, che esaminerà a breve il disegno di legge, approvi senza modifiche il testo uscito dalla 14ma Commissione, in vista del successivo passaggio alla Camera, che si spera possa iniziare entro il mese di settembre.

TOP