Proroga stato di emergenza COVID-19 - Chiarimenti su validità DURC on line

In seguito alla proroga dello stato di emergenza al 15.10.2020, l’Inps ha chiarito che la stessa non produce effetti sulla validità dei Durc On line con scadenza compresa nel periodo intercorrente tra il 31.1.2020 e il 31.7.2020, che manterranno la propria validità fino al 29.10.2020.

Pertanto, con Messaggio n. 3089 del 10.8.2020, l’Istituto ha richiamato i contenuti del precedente Messaggio n. 2998 del 30.7.2020, ricordando che:

· tutti i contribuenti per i quali è stato già prodotto un Durc On Line con data fine validità compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, ovvero i richiedenti ai quali sia stata comunicata la formazione del medesimo Durc On Line, devono ritenere valido lo stesso Documento fino al 29 ottobre 2020 senza procedere ad una nuova interrogazione;

· le stazioni appaltanti/amministrazioni procedenti - nell’ambito delle fasi del procedimento preordinate alla selezione del contraente o alla stipulazione del contratto relativamente a lavori, servizi o forniture previsti o in qualunque modo disciplinati dal D.L. n. 76/2020 - devono effettuare la richiesta di verifica della regolarità contributiva secondo le ordinarie modalità di cui al D.M. 30 gennaio 2015;

· le richieste di verifica della regolarità pervenute a partire dal 19 luglio 2020, nonché quelle per le quali a tale data sia ancora in corso l’istruttoria, saranno definite nel rispetto delle disposizioni di cui al D.M. 30 gennaio 2015.

L’Inps ha infine specificato che, in presenza di irregolarità relativa ad un periodo compreso tra quelli oggetto di sospensione, gli interessati che non vi abbiano già provveduto dovranno porre in essere, entro i termini previsti, gli adempimenti di seguito specificati (cfr. Messaggio Inps n. 2871 del 20.7.2020):

· lavoratori autonomi_ regolarizzazione con l’invio dell’istanza di sospensione;

· datori di lavoro o committenti_ inserimento dei codici di sospensione nei flussi Uniemens.

TOP