Lotteria scontrini: Le nuove regole

Novità per la Lotteria degli scontrini, alla riffa potranno partecipare solo coloro che effettueranno gli acquisti con mezzi di pagamento elettronici

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI SOLO PER CHI PAGA CON STRUMENTI ELETTRONICI

Cambiano in corsa le regole della Lotteria degli scontrini, in partenza dal primo gennaio 2021, con prima estrazione 11 febbraio 2021.

Nella homepage del sito dedicato appare infatti il countdown riferito alla partenza della lotteria e a fianco un riquadro con del testo in cui si precisa che: "Partecipare è facile e completamente gratuito! Basterà pagare senza contanti e mostrare il codice lotteria al momento dei Tuoi normali acquisti! Dal 1° dicembre in questo sito troverai lo spazio per ottenere il tuo codice lotteria."

Il messaggio è chiaro, alla lotteria degli scontrini si può partecipare solo se si effettuano pagamenti con strumenti elettronici, come carte di credito debito, prepagate e app collegate a circuiti di pagamento elettronici.

La novità che limita la partecipazione alla lotteria solo per chi paga in contanti verrà probabilmente ufficializzata nella prossima legge di Bilancio, intanto però è chiaro che con questa novità anche la Lotteria degli scontrini viene impiegata come uno strumento ulteriore per eliminare i contanti dalla circolazione e contrastare l'evasione fiscale. Annunciata la novità, ricordiamo brevemente gli aspetti pratici della Lotteria, ormai alle griglie di partenza.

COME RICHIEDERE IL CODICE LOTTERIA

L'annuncio che appare sulla home page del sito della Lotteria, prevede anche la possibilità di chiedere il codice per partecipare a partire dal primo dicembre 2020. Per richiederlo è necessario registrarsi al portale e inserire il proprio codice fiscale. Il sistema rilascerà automaticamente un codice alfanumerico di 8 caratteri, anche in formato barcode, che deve essere mostrato all'esercente presso il quale si effettueranno gli acquisiti, prima dell'emissione dello scontrino. Il Codice può essere stampato o salvato sul proprio cellulare e in caso di smarrimento è possibile chiederlo nuovamente.

Chi desidera controllare le estrazioni e visualizzare i biglietti direttamente dal sito della Lotteria deve essere munito invece delle credenziali Spid o Fisco online.

GLI ACQUISTI ESCLUSI DALLA LOTTERIA

Abbiamo visto che solo gli acquisti pagati come mezzi di pagamento elettronico possono partecipare alla Lotteria. Non tutti gli acquisti però sono validi per partecipare alla Lotteria. Sono infatti esclusi gli acquisti di importo inferiore a un euro, quelli online e quelli effettuati per l'attività di impresa, arte o professione.

Nella fase di avvio della lotteria sono esclusi anche gli acquisti documentati da fatture elettroniche, quelli effettuati presso farmacie, parafarmacie, ottici, laboratori di analisi, ambulatori veterinari, in relazione ai quali i dati sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria e infine quelli per i quali chi acquista chiede l'acquisizione del proprio codice fiscale per poter detrarre o dedurre fiscalmente la spesa.

IMPORTO MINIMO E MASSIMO DI SPESA E BIGLIETTI

Per quanto riguarda l'importo minimo di un euro di spesa a fronte del quale viene rilasciato un biglietto virtuale, occorre chiarire che il secondo biglietto viene rilasciato se, in presenza di decimali, questi superano i 49 centesimi. Per cui, tanto per fare un esempio, se si va al bar e si ordina un cappuccino e si paga 1,60 centesimi con moneta elettronica naturalmente, si ha diritto al rilascio di due biglietti. Attenzione però, perché se un euro è l'importo minimo per ottenere un biglietto della lotteria, l'importo di 1000 euro o superiore è il limite di spesa a fronte del quale l'acquirente ottiene 1000 biglietti.

LE TAPPE DELLE ESTRAZIONI

Per quanto riguarda le estrazioni dei premi, sono previste le seguenti tappe: fino a giungo 2021 le estrazioni saranno solo a cadenza mensile, a queste si aggiungeranno quelle settimanali fino alla fine del 2021, mentre per la prima estrazione annuale si dovrà attendere l'inizio del 2022.

TOP