La Fenailp vicino alla popolazione e ai commercianti della Sardegna

"Stiamo seguendo con attenzione e preoccupazione ha detto il Presidente Nazionale della FENAILP Sabato Pecoraro, quello che sta accadendo in Sardegna ed in particolare nel Nuorese, dove, un terribile alluvione si è abbattuto da stamani causando vittime e danni, ci sono anche dei dispersi. Il paesino di Bitti, risulta al momento quello più colpito.

Esprimiamo tutta la nostra vicinanza ai familiari delle vittime e a chi sta subendo danni."

Bitti da questa mattina è un paese distrutto: le strade del centro abitato cancellate, le cantine allagate, i negozi invasi dall'acqua e dal fango, le auto trascinate dall'acqua e inghiottite dalle frane, le case di campagna all'uscita del paese verso Onanì non esistono più e con loro sono state spazzate via anche le strade.

Il governatore sardo ha manifestato "la propria vicinanza alle comunità colpite e il più profondo cordoglio per le vittime", assicurando "il tempestivo intervento della Regione per il ristoro dei danni.

E' stata convocata una riunione di Giunta straordinaria dove il Governatore chiederà al Governo Nazionale lo stato di calamità naturale. Lunedì sarà presentato un emendamento all'assestamento di bilancio per destinare i primi fondi a sostegno delle attività danneggiate, per le quali saranno avviati gli accertamenti.

"Solo sette giorni fa, eravamo a seguire le sorti della popolazione e degli Operatori del Crotonese, oggi invece ad essere stata colpita dall'alluvione è la Sardegna, il governo italiano, ha dichiarato il Presidente Nazionale della FENAILP Sabato Pecoraro, continua a non ascoltare, si ha bisogno di azioni strutturali per fronteggiare

l'emergenza climatica. Per evitare davvero gli scenari apocalittici a cui stiamo assistendo sempre più frequentemente è necessario che il Governo la smetta di rimandare, mettendosi da subito al lavoro per un piano di salvaguardia del territorio dal rischio calamità, per la tutela del suolo e della gestione delle acque, sfruttando al meglio le risorse economiche che l'UE metterà a disposizione nei prossimi mesi, nel solco di un vero Green Deal".

Intanto, la La FENAILP ha attivato per tutti gli Operatori colpiti dall'alluvione e che vogliono segnalare disagi e quant'altro il Numero Verde 800.983 836.

TOP