Individuata con Decreto MISE la tariffa incentivante per impianti energetici di autoconsumo e comunità energetiche rinnovabili

È stato pubblicato nella G.U. 16 novembre 2020, n. 285, il Decreto MISE 16 settembre 2020 con il quale è stata individuata la tariffa incentivante per la remunerazione degli impianti a fonti rinnovabili inseriti nelle configurazioni per l'autoconsumo collettivo e nelle comunità energetiche rinnovabili, in attuazione dell'articolo 42-bis, comma 9, D.L. n. 162/2019 e dell'art. 119, comma 7, D.L. n. 34/2020. Il Decreto individua, infatti, i limiti e le modalità relativi all'utilizzo e alla valorizzazione dell'energia condivisa prodotta da impianti fotovoltaici che accedono al Superbonus 110%.

La tariffa premio individuata dal Decreto è pari a:

• 100 €/MWh per impianti di produzione facenti parte di una configurazione di autoconsumo collettivo;

• 10 €/MWh per impianti facenti parte di una comunità energetica rinnovabile.

La tariffa incentivante, erogata dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE), vale per un periodo di 20 anni e, per i soggetti diversi dagli enti territoriali e locali, è inoltre cumulabile con:

• le detrazioni previste per interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui al comma 1, art. 16-bis, TUIR;

• il Superbonus 110% introdotto dal D.L. n. 34/2020, nei limiti previsti dalla legge.

TOP