Il lavoratore padre che si dimette nel periodo protetto è esonerato dal preavviso

L'Ispettorato Nazionale del lavoro (INL), con nota n. 896 del 26 ottobre c.a., precisa che Il lavoratore padre che rassegna le dimissioni durante il periodo in cui vige il divieto di licenziamento, ai sensi dell'articolo 54 del D. Lgs. n. 151/2001, non è tenuto al preavviso indipendentemente dall'aver fruito o meno del congedo di paternità.

Laddove, invece, il padre lavoratore, che si dimetta durante il periodo in cui è vietato il licenziamento, abbia fruito del congedo di paternità non sarà tenuto al preavviso e avrà diritto a percepire la relativa indennità sostitutiva.

TOP