Il Presidente Nazionale della Fe.N.A.I.L.P. sabato pecoraro chiede al governo una proroga fino al 31 dicembre 2020 per la riscossione delle somme iscritte a ruolo

La Fe.N.A.I.L.P. ha chiesto in una nota al Governo e al Ministro Gualtieri, un’ulteriore sospensione della riscossione almeno fino al 31 dicembre 2020. In assenza di una proroga della sospensione dei termini di versamento delle somme iscritte a ruolo, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione invierà ai contribuenti italiani, a partire dal prossimo 16 ottobre, circa 9 milioni di cartelle esattoriali.

La Fe.N.A.I.L.P. in considerazione della grave crisi di liquidità in cui versano imprese e lavoratori autonomi a causa dell’emergenza economica e sociale dovuta alla pandemia da COVID-19, ritiene opportuna una ulteriore proroga dell’azione di riscossione dei tributi già iscritti a ruolo.

Il Presidente Nazionale della Fe.N.A.I.L.P. Sabato Pecoraro, ha chiesto, pertanto, al Governo che si intervenga con un apposito provvedimento affinché la sospensione dell’azione di riscossione venga prorogata almeno fino al 31 dicembre 2020.

TOP