Il Governo vara il piano per lo sviluppo

Innovazione, digitalizzazione, infrastrutture, formazione e ricerca, sostenibilità, inclusione sociale e salute saranno le macro-aree d’intervento oggetto degli investimenti che saranno possibili grazie anche alle risorse che giungeranno da Bruxelles.

Le strategie del Governo, i cui principali obiettivi sono portare il tasso di crescita all’1,6%, in linea con la media UE e aumentare notevolmente quello inerente all’occupazione, rientrano nel cosiddetto Pnrr, il Piano di ripresa e resilienza e sarà accompagnato da un piano di riforme che interesserà principalmente fisco, ammortizzatori sociali, giustizia e pubblica amministrazione.

TOP