Fenailp: Internazionalizzazione delle imprese italiane

Simest, la società del gruppo Cassa depositi e prestiti specializzata nel sostegno all’export, ha sviluppato delle nuove linee di finanziamento per supportare l’internazionalizzazione delle aziende in tutte le fasi di crescita sui mercati esteri.

Fino al 31 dicembre 2020, con il supporto della Fe.N.A.I.L.P., le imprese interessate potranno accedere a liquidità a tasso agevolato (0.8% di interessi), solo per il 2020 senza necessità di presentare garanzie, e con il 40% del finanziamento a fondo perduto per un importo massimo concedibile a fondo perduto di € 100.000.

Sono 7 gli strumenti con cui Simest sostiene il processo di internazionalizzazione, infatti, con i Finanziamenti per l’internazionalizzazione puoi coprire le spese per:

Patrimonializzazione –> questa linea di credito è rivolta alle PMI italiane, costituite in forma di società di capitali, che nell’ultimo biennio abbiano realizzato all’estero almeno il 20% del proprio fatturato o almeno il 35% nell’ultimo anno ed è finalizzato al miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale al momento della richiesta di finanziamento rispetto a un “livello soglia” predeterminato;

Partecipare a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni di Sistema –> Questo finanziamento può essere utilizzato per le spese per l’area espositiva, le spese logistiche, le spese promozionali e quelle di consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi esteri, incluse le missioni di sistema promosse da MISE e MAECI e organizzate dall’Agenzia ICE o dalle associazioni di categoria. Sono finanziabili anche le spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali in Italia. Il finanziamento può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi dell’ultimo esercizio;

Inserimento Mercati Esteri –> con questo prodotto è possibile ottenere un finanziamento per coprire le spese per la realizzazione di uffici, show room, negozio, corner, centri di assistenza post-vendita in un Paese estero e le relative attività promozionali;

Temporary Export Manager –> Finanziamento per le spese per l’inserimento temporaneo in azienda di figure professionali con qualsiasi specializzazione volte a facilitare e sostenere i processi di internazionalizzazione, attraverso la sottoscrizione di un contratto di prestazioni consulenziali erogate attraverso Società di Servizi in possesso dei requisiti indicati dalle norme, come i Temporary Digital Marketing Manager o i Temporary Innovation Manager, qualora i loro servizi siano finalizzati a sviluppare processi di internazionalizzazione;

E-Commerce –> Sace e Simest Finanziano lo sviluppo di soluzioni di E-Commerce in Paesi esteri attraverso l’utilizzo di un Market Place o la realizzazione di una piattaforma informatica sviluppata in proprio per la diffusione di beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano. È possibile utilizzare il finanziamento per le spese relative a soluzioni da realizzare secondo due modalità alternative: a) realizzazione diretta di una piattaforma informatica finalizzata al commercio elettronico; b) utilizzazione di un market place finalizzato al commercio elettronico fornito da soggetti terzi;

Studi di Fattibilità –> Per tutte le imprese, in forma singola o aggregata, è possibile sostenere gli studi di fattibilità finalizzati a valutare l’opportunità di effettuare un investimento commerciale o produttivo in Paesi esteri, attraverso il sostegno alle spese per il personale, i viaggi e i soggiorni per la redazione di studi di fattibilità, collegati a investimenti produttivi o commerciali in Paesi esteri;

Programmi di Assistenza Tecnica –> È possibile sostenere la formazione del personale in loco nelle iniziative di investimento in Paesi esteri e le spese per il personale, i viaggi, i soggiorni e le consulenze, sostenute per l’avviamento di un programma di formazione del personale operativo all’estero.

TOP