Credito d'imposta adeguamento ambienti di lavoro chiarimenti dalle Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrare ha fornito chiarimenti in merito al credito d'imposta per l'adeguamento degli ambienti di lavoro previsto dall'articolo 120, Decreto Legge n. 19 maggio 2020, n. 34.

Nel caso di specie l'istante chiedeva se poteva beneficare del credito d'imposta in oggetto relativamente ad interventi finalizzati a estendere gli spazi a disposizione della clientela, in modo da recuperare la riduzione del numero di posti per i clienti causata dal rispetto delle prescrizioni relative al distanziamento interpersonale.

L'Amministrazione finanziaria ha negato la spettanza del credito d'imposta precisando che gli interventi per fruire dell'agevolazione devono essere:

• necessari al rispetto delle prescrizioni sanitarie e delle misure finalizzate al contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2;

• prescritti da disposizioni normative o previsti dalle linee guida per le riaperture delle attività elaborate da amministrazioni centrali, enti territoriali e locali, associazioni di categoria e ordini professionali.

TOP