Contributi a fondo perduto per i ristoranti

La Fe.N.A.I.L.P. informa che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo del “Fondo Filiera della Ristorazione”, che prevede la concessione di contributi a fondo perduto sino a 10.000 euro per i ristoranti, per l’acquisto di prodotti alimentari e vitivinicoli, integralmente prodotti in Italia, anche DOP ed IGP.

Le domande potranno essere trasmesse, a partire dalla data che sarà comunicata dal MIPAAF, per via telematica attraverso il “Portale della Ristorazione” oppure tramite gli sportelli di Poste Italiane.

Le attività ammesse a contributo sono:

561011 Ristorazione con somministrazione

561012 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

562100 Catering per eventi, banqueting

562910 Mense

562920 Catering continuativo su base contrattuale

551000 Alberghi con ristorante

Il contributo spetta a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi medi dei mesi da marzo a giugno 2020 sia inferiore al 75% dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi medi dei corrispondenti mesi del 2019.

Il contributo vale per gli acquisti effettuati dopo il 14 agosto 2020. Il beneficiario è tenuto ad acquistare almeno 3 differenti tipologie di prodotti agricoli e alimentari e il prodotto principale non può superare il 50% della spesa totale. L’ammontare degli acquisti non può essere inferiore a 1.000 euro, esclusa IVA, né superiore a 10.000 euro, esclusa IVA. Nel caso in cui il totale delle misure richieste ecceda le risorse disponibili, si procederà alla determinazione del contributo in misura percentualmente proporzionale agli acquisti documentati.

ATTENZIONE: Il contributo non è cumulabile con quello previsto per le aziende operanti nei centri storici, ai sensi dell’art. 59 del decreto “Agosto”.

In allegato troverete una scheda tecnica di approfondimento del bando.

TOP