Confermato da oggi 14 dicembre a mercoledì 16 dicembre 2020 lo sciopero dei benzinai

Le associazioni di categoria lamentano cali di entrate fino all'80%, a fronte dell'obbligo di rimanere aperti perché servizi di pubblica utilità. Ridotto l'orario dello sciopero a causa della richiesta del Garante.

Da oggi, lunedì 14 alle 19 avrà inizio lo sciopero degli impianti di rifornimento carburanti (ore 22.00 in autostrada), che terminerà nel primo pomeriggio di mercoledì 16 (rispettivamente ore 15.00 e ore 14.00 in autostrada.

I benzinai lamentano la mancanza da parte del Governo di iniziative per il loro settore, di sostegno economico, analoghe a quelle delle altre categorie, anche perché, i benzinai sono costretti comunque a rimanere aperti, in quanto servizio di pubblica utilità, anche se molti di essi sono in perdita, e infatti sono tantissime le gestioni in perdita.

Un ristoro per la Categoria c’è stato solo nella prima tranche, ma i gestori carburanti non hanno mai chiuso un giorno. Nella rete autostradale ci sono impianti che registrano perdite superiori all'80%, in tutti gli altri comunque tra il 60 e il 70%. Ricordiamo che è stato dato il servizio anche in piena emergenza sanitaria.

TOP