Condannato il datore di lavoro che non adempie all'obbligo di vigilanza

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 652 dell'11 gennaio 2021, ribadisce che il datore di lavoro che non ottempera agli obblighi di vigilanza ad esso conferiti deve essere condannato per lesioni personali colpose nonostante l'infortunio, occorso al lavoratore esperto, sia causato da un illecito utilizzo del macchinario da parte di quest'ultimo.

Nel caso in esame, la colpevolezza del datore trova duplice fondamento: da una parte, nelle succitate mancanze relative alla vigilanza sul corretto utilizzo dell'apparecchio, e dall'altra, nell'assenza di condotta esorbitante del lavoratore infortunato, poiché l'utilizzo errato del macchinario era notoriamente praticato in azienda e pertanto presumibilmente tollerato dal titolare.

TOP