Carburanti “in saldo” nel Friuli Venezia Giulia? Volano le vendite

Nella prima settimana di settembre, nel Friuli Venezia Giulia, le vendite di benzina e gasolio sono aumentate, nel raffronto con lo stesso periodo del 2019, rispettivamente del 17,2 e 87,2%, grazie all’ irrobustimento degli sconti, passati da 21 a 29 centesimi per la prima e da 14 a 20 per il secondo.

Ribassi, peraltro, ampliati ulteriormente in vari casi dagli stessi gestori degli impianti che hanno contribuito a allineare i listini locali a quelli sloveni.

Molto meno marcata, invece, l’impennata degli acquisti nell’Isontino dove le pompe della vicina Repubblica sono sovente ubicate a pochi passi dall’ex confine di Stato.

L’agevolazione straordinaria sul prezzo di benzina e diesel potrebbe essere prorogata, previo assenso delle compagnie petrolifere a fronte di un incremento costante medio delle vendite che dovrebbe essere almeno del 50%.

TOP