Bruxelles al lavoro sul regolamento del Recovery Fund

Anticipo nel 2021 fino al 10% del totale delle risorse destinate ai singoli stati purché in un contesto di pieno rispetto di quanto previsto in materia di conti pubblici e utilizzo dei fondi completato entro il 31 agosto 2026.

Queste le prime disposizioni di maggior rilievo inserite nell’ambito del ”Recovery and Resilience Facility”, di fatto il Regolamento che andrà a disciplinare l’erogazione degli stanziamenti che giungeranno da Bruxelles ai Paesi membri interessati dall’ azione di supporto dell’UE.

Complessivamente, all’ Italia, andranno 205 miliardi di Euro, 80 di sovvenzioni e altri 120 sotto forma di prestiti.

TOP