Attenzione alla finta mail INPS che segnala divergenze nei pagamenti previdenziali

Inps, attenzione alla nuova truffa con la falsa email.

Segnaliamo l'ultima truffa ai danni del contribuente segnalata dalla Polizia Postale, è fatta tramite email, l’ente dell’oggetto della truffa, è l’Inps.

Le truffe sono di solito intente a sottrarre i dati sensibili dei consumatori; l’argomento questa volta è sulle divergenze dei pagamenti dei contributi previdenziali.

Una parte dell’email attualmente in circolazione recita:

“Caro Signore, la informiamo che nel periodo che va dal 1° settembre 2019 al 31 dicembre 2019, sono state trovate delle divergenze nel pagamento dei vostri contributi previdenziali. Puoi esaminare i dati colti nel suddetto periodo e scaricare il modulo precompilato per il rimborso nell’archivio allegato alla presente email”.

Da questa prima parte del messaggio si possono notare come ci siano delle grosse incongruenze ed errori, che un ente non farebbe di sicuro.

Prima cosa l’Inps non si rivolgerebbe a un contribuente parlando e dando prima il voi e poi il tu; e poi sono tanti gli errori di grammatica.

Queste email hanno contenuti inaffidabili. Non cliccate assolutamente sul link, non scaricate l’allegato e non fornite i vostri dati personali.

Se avete bisogno di consultare l’Inps, fatelo direttamente andando sul portale www.inps.it.

TOP