Alluvione in Sardegna: Il presidente nazionale della Fenailp Sabato Pecoraro scrive al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte

Il Presidente Nazionale della FENAILP Sabato Pecoraro che ha seguito sin dalle prime ore di Sabato quanto stava accadendo nel nuorese, ha inviato al Premier Conte una lettera nella quale ha chiesto un intervento immediato dello Stato per aiutare concretamente la popolazione e gli Operatori del Commercio

dell’Artigianato del Turismo e dei Servizi del Nuorese colpiti duramente dall’alluvione. (alcuni passaggi della lettera qui di seguito)

“Ancora una volta, scrive il Presidente della FENAILP, abbiamo dovuto assistere inermi ad una catastrofe naturale, sette giorni fa Crotone e la sua provincia oggi Nuoro ma, questa volta ci sono state delle vittime che, indifese, non ce l’hanno fatta contro la violenza immane dell’alluvione. La furia delle acque e del fango hanno spazzato via strade del centro abitato, cantine, negozi, le auto trascinate dall'acqua e inghiottite dalle frane, le case di campagna non esistono più e con loro sono state spazzate via anche le strade. Le immagini che ci sono giunte attraverso i media sono state allucinanti. Pertanto, Egregio Presidente, Le chiedo di adoperarsi affinché si attuino azioni strutturali per fronteggiare l'emergenza climatica. Il dissesto idrogeologico è un dramma che si ripropone in Italia costantemente e non si può continuare a strapparsi le vesti e ad agire solo in emergenza. Per evitare davvero gli scenari apocalittici a cui stiamo assistendo sempre più frequentemente è necessario che il Governo la smetta di rimandare, mettendosi da subito al lavoro per un piano di salvaguardia del territorio dal rischio calamità, per la tutela del suolo e della gestione delle acque, sfruttando al meglio le risorse economiche che l'UE metterà a disposizione nei prossimi mesi, nel solco di un vero Green Deal". Il dissesto idrogeologico è un dramma che si ripropone in Italia costantemente e non si può continuare a strapparsi le vesti e ad agire solo in emergenza.

La Federazione Nazionale Autonoma Imprenditori e Liberi Professionisti da Sabato scorso ha attivato il Numero Verde 800.983 836 per gli Operatori della provincia di Nuoro.

TOP