Alluvione a Crotone: La Fenailp vicino agli operatori e ai crotonesi

Un violento nubifragio ha colpito Crotone e la provincia. La città si è risvegliata con le vie completamente invase dall'acqua. Piani bassi, garage e scantinati allagati. Centinaia di auto sommerse da fango e detriti. "Sono vicino ai colleghi che in queste ore stanno lavorando alacremente, afferma il Presidente Nazionale della Federazione Italiana Autonoma Imprenditori e Liberi Professionisti, Sabato Pecoraro.

Sin dalle prime ore del terribile alluvione, abbattutosi in particolare sul crotonese, sono sempre stato in stretto contatto con la nostra Delegata Provinciale la Sig.ra Martino Vittoria, le prossime ore potrebbero essere ancora cruciali perché l’allerta meteo si estende anche ad oggi. Durante la notte, abbiamo avuto continui contatti con i nostri Presidenti e Delegati della Calabria. Purtroppo la situazione meteo è in peggioramento. È fondamentale restare a casa per la sicurezza di tutti e per non ostacolare il lavoro di soccorso dei tecnici e operai comunali, degli uomini del comando polizia locale, della Protezione civile, dei vigili del fuoco, delle forze dell'ordine, delle associazioni di volontariato di protezione civile che stanno operando sul territorio. Abbiamo chiesto al Governo un aiuto concreto per tutte le attività colpite dall'alluvione, Il tessuto commerciale, già gravemente provato dall’emergenza sanitaria con le chiusure forzate, rischia di essere messo definitivamente in ginocchio dagli eventi di oggi. Resteremo accanto ai nostri colleghi attivando a breve un numero verde da contattare per qualsiasi emergenza.

TOP